3. La terza scheda: “Corsi”.

La terza scheda mostra una lista dei numerosi corsi che il signor T’Jampens ha “digitato” sulla sua vecchia macchina da scrivere nel corso della sua vita, o anche scritto a mano. Era ancora l’epoca del duplicatore ad alcool, più tardi degli ‘stencil’, e ancora più tardi della fotocopiatrice che tutti conosciamo.

 

Ha sempre composto i suoi corsi in modo molto coscienzioso. Essi testimoniano il suo enorme numero di lettori, il suo intuito e la sua saggezza. Ma soprattutto, mostrano una metafisica che attraverso il pensiero greco antico, la Patristica, la Scolastica e la Neoscolastica è costantemente attenta a tutto ciò che è superiore e trascende noi umani, di una “filosofia perennis”, una filosofia eterna. Sono impregnati di valori etici e religiosi che a volte sono in netto contrasto con la mentalità troppo materialista dei nostri tempi. Come nessun altro, conosceva anche il mondo dei mantra e della magia e aveva a disposizione intuizioni quasi profetiche. Ha completato le idee di autori di fama mondiale come M. Eliade, N. Söderblom, W. Kristensen e ha persino migliorato i loro testi di ieroanalisi.  “Vedono solo il lato profano, non quello sacro”, ha detto con una certa preoccupazione, “ed è ora che si cominci a guardare queste cose anche da un punto di vista ‘internista'”.

Nota: i pulsanti che non sono circondati non sono ancora attivi. 

per il 1972

dal 1990 al 1993

dal 1972 al 1975

dal 1993 al 1996

dal 1975 al 1978

dal 1996 al 2000, parte 1 

dal 1978 al 1981

dal 1996 al 2000, parte 2

dal 1981 al 1984

dopo il 2000

dal 1990 al 1993

note dalle lezioni

dal 1978 al 1981

Soprattutto i corsi di filosofia della religione (4.2; 5.5; 6.2; 8.8; 9.5; 10.3; 10.4 e 10.11) sono unici perché trattano anche il lato paranormale e occulto della religione. Chi lo desidera può scaricare tutto questo e averlo a disposizione quando questo sito non esisterà più.